Adsboel.net

Adsboel.net

Come scaricare app su huawei

Posted on Author Dukree Posted in Antivirus

  1. Installare le app Google su Huawei 30 Pro e sui futuri smartphone
  2. Huawei P40: ecco come installare il Google Play Store
  3. Alternativa

Aprire Google Play. Premete l'icona Google Play. Come dici? Vorresti provarne a centinaia ma sei davvero alle prime armi con il mondo degli smartphone e non sai come scaricare applicazioni Android sul tuo. Detto questo, direi di passare all'azione e di vedere, nel dettaglio, come scaricare le app da HUAWEI. Si tratta di una nuova applicazione sviluppata da un team italiano indipendente per scaricare tutte le vostre app preferite per Android sul vostro.

Nome: come scaricare app su huawei
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 44.16 MB

E a questi, recentemente, si sono aggiunti anche alcuni modelli Honor. L'assenza dei GMS ha portato negli ultimi mesi alla nascita di miti e leggende, ecco quindi la guida completa con tutto quello che bisogna sapere su Huawei, Google e Mobile Services.

E a questi inizia ad aggiungersi anche Honor. Ma sono pure senza Google, e non tutti oggi hanno ancora compreso a pieno quanto pesa questa mancanza. Perché, è bene ricordarlo, tutto è in evoluzione: i Huawei Mobile Services e le applicazioni che vediamo oggi sono il lavoro di pochi mesi, circa da settembre dello scorso anno, quando Huawei si è resa conto che la situazione con Google dovuta alle restrizioni del governo Usa non si sarebbe risolta tanto velocemente. E Huawei ha lavorato tanto in questi mesi, soprattutto a livello locale.

Come ripristinare le chat di WhatsApp dal "vecchio" Android al nuovo dispositivo Come accennato in precedenza, Phone Clone non è in grado di trasportare i dati delle app e quindi, effettuando il passaggio dal "vecchio" dispositivo Android al nuovo modello di Huawei, perderete tutte le chat di WhatsApp.

Solitamente, il passaggio da un dispositivo Android all'altro è semplice: si preme un tasto e si fa il backup tramite Google Drive, per poi "recuperarlo" scaricandolo al primo avvio dell'app.

Peccato che i dispositivi di Huawei non possano utilizzare il servizio di BigG ed è necessario fare tutto manualmente. Se riscontrate qualche problema durante la procedura, vi consigliamo di fare riferimento alla guida presente sul forum ufficiale di Huawei.

Social network Un altro utilizzo molto diffuso dei dispositivi mobili sono i social network. Ebbene, i primi tre si possono tranquillamente reperire tramite l'Amazon AppStore, quindi non ci sono problemi di sorta. TikTok e Snapchat si possono invece scaricare direttamente da AppGallery. L'unico "problema" per chi non vuole utilizzare store non ufficiali è LinkedIn, dato che l'app va scaricata da APK Pure. Vi ricordiamo, in ogni caso, che è sempre possibile collegarsi al sito ufficiale tramite browser.

Non ci sono problemi particolari dal punto di vista dei social network. Alternative a Google Maps Uno dei problemi più importanti è quello relativo alla funzionalità di "navigatore". Infatti, l'assenza di Google Maps si fa sentire. Ci sono delle alternative interessanti, da Maps. In ogni caso, sono molti gli utenti a trovarsi bene con queste app. Le funzionalità di base ci sono, ma chiaramente l'azienda di Mountain View ha costruito delle mappe difficili da superare.

Non è quindi un caso che Huawei sia corsa ai ripari e abbia stretto un accordo con TomTom. Tuttavia, ci vorrà ancora del tempo per vedere i frutti di questa partnership. E-commerce Le persone acquistano sempre di più online e avere a disposizione le applicazioni dei maggiori siti di e-commerce è molto importante.

App meteo Il mondo delle applicazioni meteo è immenso. Ci sono miriadi di software che permettono di dare uno sguardo alle previsioni.

Questo senza tenere in considerazione l'applicazione Meteo preinstallata. Amazon AppStore in questo caso non aggiunge molti software: se volete un'app specifica, come al solito, potete andare su APK Pure. Lettura delle notizie Google News è un'applicazione iconica, diventata quasi un simbolo per la sua semplicità d'uso.

È completa di tutto e permette anche di essere personalizzata come si deve. Se proprio non riuscite a fare a meno di Google News, ovviamente potete utilizzarlo tramite browser. Giochi Arriviamo a una delle domande che in molti di voi si staranno ponendo: come siamo messi con i videogiochi? Prendendo in esame solamente AppGallery, non molto bene.

Installare le app Google su Huawei 30 Pro e sui futuri smartphone

Per scaricare questi giochi è necessario passare per APK Pure. Una volta fatto, alcuni giochi richiedono comunque i Google Mobile Service per funzionare, ma questo varia da caso a caso. Insomma, Huawei ha ancora molta strada da fare per popolare il suo store come si deve in questo ambito. Servizi di streaming musicale e radio In un'epoca in cui essenzialmente non si vendono più dischi fisici, le piattaforme di streaming sono diventate il mezzo principale utilizzato dalle persone per ascoltare la propria musica preferita.

Per il resto, l'azienda cinese ha recentemente lanciato il suo servizio di streaming Huawei Music , accessibile mediante un'app preinstallata sui suoi dispositivi.

La maggior parte delle canzoni popolari sono presenti, quindi potreste anche dare un'occhiata al servizio. Insomma, la scelta non manca in campo di streaming musicale. Non mancano inoltre altre applicazioni generiche, quindi anche qui non dovreste avere particolari problemi. Documenti e alternative a Google Drive Una mancanza che molti potrebbero sentire è quella di Google Drive, dato che ci sono parecchi utenti che lo utilizzano per gestire documenti e file.

Ebbene, in termini di gestione documenti c'è l'ottima WPS Office che tra l'altro è preinstallata su alcuni dispositivi , in grado di leggere tutti i file del caso, dai documenti di Word ai PDF, passando per i file di Excel. Insomma, in qualche modo anche questo "inconveniente" si risolve. In alternativa, se avete molti file sul servizio di Google, potete accedere a Drive da browser. Viaggi e food Non è certamente il periodo migliore per parlare di viaggi, ma si tratta comunque di applicazioni che torneranno utili.

Huawei qui ha più tempo per correre ai ripari, ma in realtà sono già presenti dei software utili su AppGallery, come Booking, Ryanair, Trip, Vueling e Italo Treno. Per quanto riguarda, invece, il food, c'è poco sugli store ufficiali.

Insomma, Huawei deve sicuramente lavorare anche in questo campo. Pagamenti, istituzioni e app bancarie Arriviamo a uno dei maggiori tasti dolenti dell'offerta di Huawei: i pagamenti e le app bancarie.

In relazione:SCARICA APP AIRBNB

Come potete immaginare, le possibilità in questo caso latitano. Su AppGallery mancano essenzialmente tutti software delle maggiori banche. Recandosi sull'Amazon AppStore si trova qualche app di mobile banking, ma purtroppo alcuni software non funzionano. Ad esempio, abbiamo provato a installare l'app di Unicredit, ma non c'è verso di farla funzionare come segnalato anche da molti altri utenti. Nemmeno APK Pure è in grado di risolvere questo problema. Insomma, bisogna fare tutto tramite browser.

Un altro aspetto critico è l'utilizzo dell'NFC: la mancanza di Google Pay rende tutto più complicato, tanto che sono in molti a pronosticare l'arrivo in Italia del servizio Huawei Pay. Se volete approfondire l'argomento, vi consigliamo di dare un'occhiata all'applicazione Huawei wallet, che consente di memorizzare biglietti e carte fedeltà. App per operatori telefonici Un altro campo molto discusso è quello delle app ufficiali degli operatori telefonici.

Huawei P40: ecco come installare il Google Play Store

Huawei sta correndo ai ripari, ma al momento ci sono veramente poche soluzioni. Per fortuna è possibile utilizzare i vari servizi da browser, ma per alcuni utenti potrebbe risultare scomodo. Applicazioni per bambini e istruzione Chi non è genitore se ne dimentica spesso, ma in realtà un uso importante che le persone fanno della tecnologia è quello relativo ai propri bambini.

I vari store consentono di scaricare molte app interessanti. In ogni caso, è sempre consigliata la supervisione durante l'uso. Per quanto riguarda la scuola, farà felici molti genitori il fatto che su AppGallery è disponibile l'applicazione ClasseViva in tutte le sue versioni Studenti, Famiglia e Docenti. Per chi non lo sapesse, si tratta di un'app che viene utilizzata per gestire il registro elettronico e tenere monitorato l'andamento scolastico del proprio figlio, dai compiti alle valutazioni, passando per il programma svolto durante la giornata.

Web app e quick app Dopo aver analizzato tutti i vari argomenti principali è giunta l'ora di affrontare alcune questioni importanti. Sappiamo, infatti, quanto il mondo Android sia sconfinato e offra una miriade di possibilità. Infatti, ci sono dei metodi un po' "nascosti" che possono consentirvi di utilizzare un po' tutti i servizi. A tal proposito, è importante fare una distinzione tra Quick App e siti web. È una possibilità limitata, nel senso che è disponibile solamente per determinate app selezionate, riconoscibili per via della presenza del pulsante "Apri" al posto di "Installa".

Per farvi un esempio concreto, cercando Uber su AppGallery verrà chiesto all'utente di installare la Quick App. Non sarà esattamente la stessa cosa, ma per molti potrebbe essere sufficiente, dato che la schermata viene un po' "sistemata" e resa diversa da quella del browser. Tuttavia, abbiamo riscontrato qualche differenza tra i vari dispositivi: ad esempio, siamo riusciti a installare la Quick App di Mediaset Play solamente su un tablet Huawei e non su uno smartphone Honor.

Inoltre, una volta installata la seconda Quick App, il sistema inviterà l'utente ad aggiungere l'icona del Quick App Center nella schermata Home, in modo da avviare rapidamente questi software. Per quanto riguarda, invece, i siti web, la maggior parte dei browser consente di aggiungere alla Home una scorciatoia per un determinato portale.

Questo significa che potete aggiungere un'icona alla schermata Home per aprire rapidamente, ad esempio, il portale del mobile banking della vostra banca. Browser come Opera, Edge e Firefox supportano tutti questa possibilità: basta collegarsi a un sito, premere sull'icona del menu e selezionare la voce "Aggiungi a schermata Home" o simili.

In questo caso, il sito verrà aperto come una normale pagina dal browser, ma almeno non dovrete cercarlo manualmente ogni volta. Gli inconvenienti che abbiamo riscontrato Dopo aver analizzato i principali utilizzi e possibilità offerte dal mondo Android, è arrivato il momento di parlare degli inconvenienti che abbiamo riscontrato, in modo da darvi un'idea più precisa della situazione.

Gli store di terze parti potrebbero effettuare il download in modo più lento rispetto ai negozi ufficiali. Inoltre, non è chiaramente possibile utilizzare le app acquistate, ad esempio, sul Play Store su questi dispositivi.

Alternativa

Ad esempio, se provate a condividere la vostra posizione con Telegram, l'app di messaggistica vi chiede di installare Google Maps. Per farvi un altro esempio concreto, non appena si apre l'app di Twitch, a schermo compare la scritta "Twitch non funzionerà senza Google Play Services, non supportati dal tuo dispositivo".

Tuttavia, per il momento, saltando il messaggio si riesce comunque a guardare lo streaming senza troppi problemi. Potete immaginarvi gli altri problemi: applicazioni che non si aggiornano in automatico, impossibilità di mettere video a tutto schermo senza passare per app non ufficiali, possibili inconvenienti con le notifiche, applicazioni in cui non funziona il login, vecchie versioni degli APK che potrebbero essere non più supportate da un giorno all'altro vedere Netflix , impossibilità di vedere contenuti in HD e potenziali problemi di sicurezza.

A tal proposito, gli smartphone con HMS effettuano una verifica di sicurezza automatica prima dell'installazione di ogni APK, quindi in realtà un controllo c'è. Tuttavia, è evidente che lo store ufficiale di Huawei vada ancora sistemato sotto diversi punti di vista. Ad esempio, non ci è piaciuto molto il fatto che quando si apre AppGallery a volte compare una pubblicità di qualche secondo. Inoltre, alcuni contenuti presenti sullo store dell'azienda cinese non sono esattamente dei migliori cercando "Opera", ci è capitato di trovare un browser con un'icona simile e lo stesso nome, ma non era originale.

Insomma, i limiti ci sono ed è importante esplicitarli, nonostante l'azienda cinese si stia dando molto da fare per popolare il suo store.

Per ulteriore supporto, visita il Centro assistenza. I contenuti mostrati nello store dipendono dal paese di Google Play.

Le app, i giochi e gli altri contenuti dello store possono variare in base al paese. Puoi modificare il paese di Play solo una volta all'anno. Pertanto, se modifichi il paese, potrai modificarlo di nuovo soltanto dopo un anno. Se modifichi il paese, non potrai usare il saldo di Google Play relativo al paese precedente per il nuovo paese. Modificare il paese in Google Play Per modificare il paese, devi impostarne uno nuovo in Google Play; a tale scopo devi trovarti nel nuovo paese che vuoi impostare e avere un metodo di pagamento registrato nel paese in questione.

Apri l'app Google Play Store sul tuo telefono o tablet Android. Tocca Menu Account. Nella sezione "Paese e profili", individua il tuo nome e il tuo paese. Se non disponi di un metodo di pagamento nel nuovo paese, segui le istruzioni sullo schermo per aggiungere un metodo di pagamento. Viene creato un nuovo profilo Google Payments collegato al nuovo paese. Il primo metodo di pagamento deve essere registrato nel paese per cui stai aggiungendo il profilo.

Una volta creato il profilo, puoi aggiungere metodi di pagamento di altri paesi. Il Google Play Store passa automaticamente al nuovo paese. Per l'applicazione della modifica potrebbero occorrere fino a 24 ore.


simile