Adsboel.net

Adsboel.net

Dichiarazione dei redditi 2017 cosa scaricare

Posted on Author Melar Posted in Antivirus

Spese sanitarie. Spese mediche e. Spese scolastiche. Donazioni a favore.

Nome: dichiarazione dei redditi 2017 cosa scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 46.51 MB

Attenzione: qualora si tratti di assistenza a persona non autosufficiente è possibile detrarre anche le spese sostenute per retribuzioni nel limite di 2. Necessario anche certificato medico che attesti il collegamento tra sussidio e disturbo. Per quanto riguarda il bonus mobili per le giovani coppie è necessario fornire la documentazione che dimostri la convivenza da almeno 3 anni.

Sono necessari: -tutte le ricevute relative alle spese sostenute nonché -il documento attestante i pagamenti tramite bonifico bancario. Sono detraibili anche le somme relative alla mensa. La detrazione spetta su un importo massimo di 2. La detrazione spetta anche per i canoni relativi ai contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione stipulati con enti di diritto allo studio, università, ecc.

In generale, qualsiasi spesa sostenuta dal contribuente, per poter essere considerata detraibile o deducibile ai fini IRPEF, deve essere effettivamente rimasta a carico dello stesso.

Quindi appare chiaro stabilire, come regola generale, che le spese oggetto di rimborso, non possono essere considerate oneri deducibili o detraibili, per il contribuente. Naturalmente questo vale anche per le spese mediche rimborsate da assicurazioni, ma con qualche eccezione che andremo ad analizzare. Quindi, come comportarsi di fronte a spese mediche rimborsate?

In linea generale, come abbiamo visto, gli oneri sostenuti dal contribuente e poi rimborsati allo stesso non danno diritto ad un beneficio fiscale. Inoltre, se il rimborso avviene in periodi di imposta successivi è necessario procedere alla tassazione separata con facoltà di opzione per la tassazione ordinaria.

Vediamo quindi come operare distinguendo tra spese sanitarie non detraibili e spese sanitarie detraibili. Come effettuare la detrazione delle spese sanitarie nei limiti del premio tassato?

Il versamento di contributi a questi enti non da diritto alla detrazione di spese sanitarie rimborsate. La non concorrenza alla formazione del reddito di lavoro significa, di fatto, aver fruito di una deduzione e dunque di un beneficio fiscale per il premio versato, quindi le spese sanitarie rimborsate sono tutte indetraibili dal reddito.

Esempio di calcolo delle spese mediche rimborsate detraibili in dichiarazione dei redditi Proviamo ad effettuare un esempio pratico per individuare la quota di spese sanitarie rimborsate detraibili.

I rimborsi delle spese mediche del FASI Una particolare casistica che riguarda il rimborso delle spese sanitarie è quella che riguarda il FASI Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa alle prestazioni del servizio sanitario nazionale.

Si tratta di un fondo che effettua prestazioni sanitarie a favore dei dirigenti delle imprese industriali, siano essi in servizio o in pensione.

La scadenza per la dichiarazione dei redditi Ma quando dovremo presentare la dichiarazione dei redditi? E quando riceveremo il conguaglio del nostro credito o effettueremo il pagamento del nostro debito alla luce delle recenti novità introdotte?

Conguaglio a fine ? Dovremo aspettare tutti la fine del ?

Il decreto, salvo eventuali novità che dovessero emergere in fase di conversione, non ha modificato il processo di assistenza fiscale, ma ha semplicemente anticipato di un anno la revisione già effettuata dal legislatore attraverso il collegato fiscale alla legge di bilancio , che avrebbe dovuto entrare in vigore con effetto dalle dichiarazioni presentate nel Variazioni nelle scadenze Secondo le nuove disposizioni, nonostante il termine di presentazione della dichiarazione sia stato posticipato al 30 settembre, i contribuenti potranno ricevere il conguaglio anche in anticipo rispetto a quanto è avvenuto sino ad oggi.

È ovvio che in questo particolare momento è molto difficile ipotizzare che i conguagli saranno regolati in via anticipata, tuttavia, salvo ulteriori disposizioni del legislatore, è possibile prevedere che questo slittamento dei termini al 30 settembre non avrà alcun ritardo per coloro che presenteranno il modello entro il mese di giugno.

Al contrario, chi si attarderà e si presenterà al Caf nel mese di settembre avrà il conguaglio a credito oppure a debito entro il mese di novembre oppure, al più tardi, entro dicembre. Il controllo delle spese sul modello precompilato Per chi volesse ricorrere al modello precompilato perché in possesso delle relative credenziali di accesso, dovrà attendere il 5 maggio per visualizzarlo.

In analogia agli altri anni, dovremo verificare tutti i dati contenuti e inviare la dichiarazione, ricordandoci che solo in caso di accettazione e assenza di modifiche saremo esonerati dai controlli sulle spese detraibili e deducibili inserite.


simile