Adsboel.net

Adsboel.net

Ripartizione spese colonna di scarico

Posted on Author Zule Posted in Autisti

La riparazione di una colonna di scarico porta con sé alcune valutazioni che l'​amministratore di condominio deve effettuare. Chi partecipa alla. Rottura o dell'intasamento della colonna di scarico. Responsabilità, competenza a decidere e ripartizione delle spese. L'art. del codice civile, nell'elencare una. Art c.c.: ripartizione spese condominiali. La colonna montante degli scarichi necessita di una tubazione secondaria di ventilazione cd. Quanto poi, alle colonne di scarico verticale, queste rappresentano, In tema di ripartizione delle spese per la manutenzione dell' impianto.

Nome: ripartizione spese colonna di scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 52.58 Megabytes

Per l'impianto di scarico delle acque la presunzione di comproprietà, prevista dall'art. In sostanza la proprietà dei tubi di scarico dei singoli condomini si estende fino al punto del loro raccordo con l'innesto nella colonna verticale, all'altezza di ciascun piano dell'edificio mentre la parte della colonna di scarico che, all'altezza dei singoli piani dell'edificio condominiale, funge da raccordo tra tale colonna e lo scarico dei singoli appartamenti braga va qualificato come bene condominiale, proprio in relazione alla sua funzione e in quanto strutturalmente collegata al tratto verticale dello scarico del quale costituisce parte essenziale.

Ne consegue che, a norma dell'articolo , comma 1, del codice civile, l'imputazione delle spese per la riparazione si fonda sulla proprietà comune o esclusiva, essendo a carico di tutti i condomini le spese per le riparazioni alle tubature comuni e a carico dei rispettivi proprietari i contributi per le riparazioni effettuate nelle parti in cui le tubazioni si diramano verso i singoli appartamenti in tal senso Cass. Quando i canali di scarico sono destinati a servire solo una parte dell'intero fabbricato le spese di manutenzione sono poste a carico del gruppo di condomini che ne trae utilità.

I presupposti per l'attribuzione della proprietà comune a vantaggio di tutti i partecipanti al condominio, difatti, vengono meno se le cose, i servizi e gli impianti di uso comune, per oggettivi caratteri materiali e funzionali, sono necessari per l'esistenza o per l'uso, ovvero sono destinati all'uso o al servizio non di tutto l'edificio, ma di una sola parte o di alcune parti di esso.

Tuttavia le spese per la costruzione di nuovi canali di scarico e di nuova fognatura, necessari per sostituire il preesistente sistema di scarico, a pozzi perdenti, con altro collegato direttamente alla fogna comunale, sono assoggettate alla ripartizione tra i condomini in misura proporzionale al valore delle singole proprietà esclusive ai sensi della prima parte dell'art.

Clicca per Condividere.

Come si dividono le spese tra condomini in questi casi? Possono esistere delle deroghe, che devono essere specificate nel regolamento contrattuale del condominio. In caso non sia possibile rifarsi ad una tabella millesimale , allora bisognerà stabilire chi paga rivolgendosi al giudice. A seconda del tipo di intervento cui andrà incontro il condominio, la spesa dovrà essere ripartita in maniera diversa.

Sulla base di queste indicazioni di massima, vediamo brevemente come vanno ripartite le spese in base alle varie tipologie di intervento.

Rifacimento tratto fognario condominiale In caso di rottura di una parte della fognatura condominiale, il rifacimento del tratto fognario condominiale viene regolato dal medesimo art.

Chi partecipa alla spesa? Come ripartire il corso dell'intervento? Come sancito dell'art.

Colonna di scarico, paga chi ne è comproprietario La domanda che ci ha posto un nostro lettore i sarà sicuramente d'aiuto a rispondere anche ai quesiti che abbiamo esposto in precedenza, dando alla questione, come sempre accade, la giusta dimensione concreta.

L'amministratore ha chiesto le somme per pagare la ditta ripartendo la fattura in parti uguali: dice che la colonna è tutti e quindi tutti dobbiamo pagare e non c'è motivo di pagare diversamente. Chi ha ragione?

Smaltimento delle acque di scarico Le acque sporche rivenienti dalle colonne di scarico verticali dell'edificio, vengono convogliate, attraverso le condotte sub orizzontali, all'esterno del fabbricato e quindi smaltite nell'impianto fognario pubblico. Le acque reflue domestiche e le acque piovane devono essere smaltite in sistemi di scarico separati e possono essere canalizzate congiuntamente solo all'esterno dell'edificio, secondo quanto stabilito da regolamenti e procedure di installazione nazionali e locali.

La colonna montante di scarico di un edificio condominiale convoglia le acque di scarico, provenienti dalle unità immobiliari di proprietà esclusiva, per consentire il getto nella fossa biologica condominiale, o, comunque, nella fognatura pubblica.

In questo contesto, la colonna montante di scarico deve essere considerata senza dubbio parte integrante dell'impianto fognario condominiale, e, quindi, una parte comune.

Il condominio è responsabile dei danni causati all'appartamento di un condomino da infiltrazioni derivanti dalla parte della fognatura condominiale che arriva sino al punto di innesto con la fognatura stradale, mentre non è responsabile dei danni causati alla rete di fognatura esterna al condominio stesso Corte App.

Ripartizione delle spese: Ai sensi dell'art.


simile