Adsboel.net

Adsboel.net

Foto da instagram con workflow scaricare

Posted on Author Taujar Posted in Film

  1. Conclusione
  2. Come Fare – [Shortcuts] Scaricare video da Instagram su iPhone
  3. Shortcuts #14: Come scaricare un video da Instagram

Permette di scaricare foto da Instagram a piena risoluzione, video da Workflow e selezionare Social Media Downloader Pro con il relativo. Quante volte ci capita di vedere nella NewsFeed di Facebook o Instagram foto o video divertenti che colpiscono il nostro interesse? Stesso. Workflow è un'app iOS davvero fuori dalla norma: per chi non la conoscesse, si tratta di un software che ci permette di automatizzare qualsiasi. della rubrica dedicata all'applicazione Shortcuts di Apple, la vecchia Workflow che è Di scaricare direttamente un video da Instagram senza dover ricorrere a infine la nota positiva finale con Salva nell'album di Foto così da inserire già.

Nome: foto da instagram con workflow scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 25.49 MB

Per scaricare i video di YouTube nel rullino fotografico di iPhone utilizzeremo un'app che costa 3 euro. Lo so, è una cifra piuttosto elevata per un'applicazione iPhone, ma credetemi: vale ogni singolo centesimo che costa. L'applicazione necessaria per scaricare i video di YouTube nel rullino fotografico di iPhone si chiama WorkFlow, è disponibile in App Store ed è una delle applicazioni più potenti mai realizzate per iOS.

Una volta acquistata e scaricata l'app, la prima cosa da fare è attivare la funzione "WorkFlow Sync" in modo da salvare nel cloud ogni azione e ogni impostazione memorizzata relativa all'applicazione sul proprio dispositivo.

Noterete che al primo avvio WorkFlow non dispone di alcuna azione preinstallata, ma avrete a disposizione una vera e propria galleria nella quale potrete scaricare diverse azioni suddivise per categoria o in base alla rilevanza e al numero di download. Ma per scaricare i video di YouTube nel rullino fotografico di iPhone non dovrete far altro che cliccare sul link posto in alto per far aprire una finestra di Safari nella quale dovrete selezionare la voce "Get Workflow": si aprirà quindi l'app e verrà installata l'azione.

A questo punto il gioco è fatto.

Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero.

È il fondatore di Aranzulla. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica. Tuttavia non troverete su questo sito una recensione di Alfred perché mi è sempre sembrata un'operazione impossibile. Sembra un duplicato di Spotlight, ma non lo è Appena si installa e si avvia l'app — che appoggia il suo cappello nella barra di stato — ci appare pressoché identica a Spotlight.

Conclusione

Non a caso il sito dello sviluppatore include sia un Blog che un ricco Forum , ma anche una sezione Help con guide e tutorial. Spotlight cerca per noi quel che desideriamo, è capace di eseguire calcoli e conversioni e supporta anche numerosi operatori logici e di filtro, alcuni dei quali li ho descritti nel lontano In alcuni di questi campi è superiore ad Alfred ad esempio lo trovo più comodo per convertire misure e valute , ma quest'ultimo si estende ben più in là, in luoghi dove nessun Spotlight si è mai spinto prima.

Inizio dalla fine, dicendovi che Alfred è gratuito, almeno finché non si vogliano usare le sue funzioni più avanzate. Si parte da quella base, la ricerca, dove si possono definire in modo granulare i percorsi ed i tipi di contenuti da indicizzare, e fin qui sembra davvero un duplicato Spotlight. Iniziamo ad intravedere il diverso approccio poco più in basso, nell'area File Search.

Qui io non cambio nulla, ma solo perché uso pochissimo Alfred per quello che già Spotlight sa fare bene. Ma non è qui che mi voglio soffermare — vi avevo avvisato che c'era troppo roba da analizzare — quanto nella successiva area Web Search. Ricerche web agli steroidi Sempre basandosi sulle parole chiave, si possono automatizzare le ricerche che effettuiamo più spesso sul web, in modo da non dover digitare l'indirizzo del sito o peggio ancora cercarlo su Google e poi inserire il testo da cercare.

Facciamo l'esempio di Amazon, che più o meno usano tutti: io posso scrivere "az nome prodotto" nella mascherina di Alfred e lui aprirà il browser portandomi direttamente ai risultati.

Come Fare – [Shortcuts] Scaricare video da Instagram su iPhone

Per i siti più noti le automazioni sono già presenti, si deve solo decidere di attivarle, ma se ne possono creare a piacimento. Di norma è sufficiente effettuare una ricerca tipo, ad esempio su ebay per cambiare piattaforma, e poi copiare l'URL risultante dalla barra degli indirizzi. Se poi si conosce anche un po' di programmazione è meglio, perché servirà per sfruttare la sezione più importante mi riferisco ancora a Workflows.

Data la premessa, non mi dilungo nell'illustrare gli altri campi da popolare per la creazione di una web search, poiché si tratta di scegliere un titolo, la parola chiave da utilizzare e personalizzare l'icona. Facendo delle finte ricerche potrete provare come il sito di destinazione tratta i caratteri e scegliere le giuste opzioni, in fondo vi è anche un campo con un tasto "Test" che consente di simulare subito una ricerca per vedere se è tutto in ordine. Ci si perdono 5 minuti ad aggiungere un sito nell'elenco, ma se lo si utilizza spesso ci si rende facilmente conto di quanto la procedura diverrà più comoda grazie ad Alfred.

Altra cosa che mi piace molto è Web Bookmarks, ovvero la possibilità di includere nei risultati anche i preferiti, di Safari o Google Chrome.

Shortcuts #14: Come scaricare un video da Instagram

Si possono integrare nella ricerca generica oppure dedicargli una parola chiave per trovarli prima ed evitare di mischiarli. Infine è possibile scegliere se aprirli nel browser predefinito oppure in quello da cui deriva il bookmark. Mi soffermo invece su Clipboard, dove si trova una delle funzioni che uso con maggior frequenza. Occupa sicuramente un po' di memoria ma cambia completamente l'uso del computer nelle attività complesse: se servono dei dati si possono copiare anche in sequenza, con la consapevolezza di poterli incollare più tardi anche il giorno dopo senza che gli appunti vengano sovrascritti.

Io le uso entrambe, perché quelle di macOS hanno il vantaggio di sincronizzarsi con iOS, quando funziona, ma su Alfred si possono inserire anche interi blocchi di testo, volendo pure con variabili. Ad esempio ho uno snippet che scrivendo ;lcase mi restituisce il contenuto degli appunti tutto in minuscolo, oppure ;ucase per convertirlo in maiuscolo.

Saltiamo ancora qualche sezione, nello specifico iTunes Mini Player e 1Password, entrambi attivabili per dialogare direttamente con le omonime app.

Ecco perché. Leggi di più. L'unico problema? Gli sviluppatori devono creare estensioni e queste non sono sempre la massima priorità per loro.

Il suddetto WhatsApp e Instagram non hanno ancora estensioni di condivisione, il che è un grave inconveniente. Fortunatamente esiste una nuova app che ti permette finalmente di creare le tue estensioni.

Cosa fa il flusso di lavoro? Workflow è un'app di automazione che si concentra sull'accelerazione di attività complesse su iOS. Ti consente di creare immagini GIF, creare file PDF, ridimensionare le immagini ed eseguire molte altre attività rapidamente.

Ognuna di queste attività è denominata un flusso di lavoro. Puoi utilizzare l'app per creare flussi di lavoro e estensioni di azione normali. I normali flussi di lavoro sono quasi come un'app perché puoi collegarli alla schermata iniziale per un facile accesso. Questo è come aggiungere una pagina web alla schermata iniziale del tuo dispositivo iOS. D'altra parte, è possibile accedere alle estensioni di azioni toccando il pulsante Condividi in altre app e quindi toccando Esegui flusso di lavoro.

Questo rivela un elenco di estensioni di azione disponibili grazie al flusso di lavoro, che consente di toccare quello che ti serve.

Aggiunge un tocco in più al processo di accesso alle estensioni, ma impedisce al flusso di lavoro di ingombrare i fogli condivisi sull'intero sistema operativo. Creazione di estensioni iOS Il flusso di lavoro presenta un lungo elenco di azioni che è possibile collegare per creare un flusso di lavoro.

Per iniziare, apri l'app e tocca il riquadro grande denominato Crea flusso di lavoro. Questo ti mostrerà uno spazio di lavoro vuoto con due schede in alto - Normale e Estensione di azione.

Tocca Normale per creare "app" o Estensioni azioni per rendere il tuo flusso di lavoro accessibile tramite i fogli condivisi più menu.

La creazione di un flusso di lavoro è semplice: prima scorri verso sinistra per visualizzare l'elenco delle azioni supportate dal flusso di lavoro. Quando hai trovato l'azione necessaria, trascinala nell'area di lavoro a destra.

Trascina tutte le azioni necessarie e disponili nell'ordine corretto. Ora puoi toccare l'icona Riproduci in alto per vedere se il tuo flusso di lavoro funziona. In tal caso, toccare Fatto per salvare questo flusso di lavoro. Creiamo una semplice estensione che ci consente di pubblicare immagini su Instagram. Queste istruzioni ti aiuteranno a capire come creare un flusso di lavoro.


simile