Adsboel.net

Adsboel.net

Sostituzione scarico wc

Posted on Author Kajit Posted in Film

Svuotare la cassetta e scollegare il vecchio meccanismo. Smontare la cassetta di. Smontare il vecchio meccanismo e sostituirlo con quello nuovo. Rimontare la cassetta di.

Nome: sostituzione scarico wc
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 66.27 MB

Sostituzione del gommino di scarico del water NEWS Fai da te Muratura04 Febbraio ore Se nella vasca di raccolta dell'acqua del water, il gommino sotto lo stantuffo è usurato, deve essere sostituito per evitare perdite continue e sprechi d'acqua. Vincenzo Granato Sistemi di scarico water Il risparmio è uno degli imperativi dominanti di questi anni, soprattutto per quanto riguarda alcune risorse fondamentali che utilizziamo tutti i giorni, come l'acqua. La tecnologia ha raggiunto risultati notevoli per l'utilizzo delle quantità di acqua minime necessarie per il buon funzionamento dei bagni moderni.

In particolare, nel caso degli scarichi si è passati dal classico e vecchio sistema con la vasca di raccolta dell'acqua in ceramica e in bella vista al di sopra il wc, a soluzioni più leggere sotto il profilo della piacevolezza estetica. Stiamo parlando delle cassette incassate che per ridurre gli sprechi di acqua offrono perfino la possibilità di utilizzare un doppio tipo di scarico, in base alle esigenze del caso.

Ad ogni modo, i componenti principali che costituiscono un sistema di scarico sono sempre gli stessi: - la vasca di raccolta dell'acqua; - il pistone attivato dal pulsante di scarico; - un tubo piegato a U; - un galleggiante che apre e chiude il rubinetto di riempimento della vasca, a seconda che sia vuota o piena.

Al lato delle vasche di raccolta in ceramica a vista c'è sempre anche una valvola di chiusura dell'acqua, per eventuali manutenzioni.

Occorre il silicone.

La guarnizione potrebbe avere delle lesioni laterali, come avviene nella maggior parte dei casi. Essa, difatti, è circolare e presenta un contorno con alette che sono il punto debole del sistema di bloccaggio dell'acqua.

Il disco deve essere alto non più di un centimetro, meglio se è compreso fra 5 e 10 millimetri. Una volta inserito dentro il vano della guarnizione, si sigilla il contorno con il silicone, passando il materiale dovunque si vedono screpolature.

Il foro di chiusura del Catis, difatti, come si è potuto notare, è a imbuto. E' stato provato, comunque, che l'acqua si possa aprire anche dopo un paio d'ore. Questo metodo deve ritenersi provvisorio, fino a che non si abbia una nuova guarnizione da sostituire alla vecchia screpolata e lesionata.

In tal caso si leggano le istruzioni presenti in quest' altra pagina. D'altro canto si risparmia comunque di chiamare un idraulico e l'esborso che potrebbe essere, al minimo, di 50 euro. Se bisogna sostituire la guarnizione del galleggiante vedi quest'altra soluzione.

Se ci arrampichiamo sulla scala e guardiamo la vaschetta dall'alto si noteranno due parti meccaniche distinte come nella foto , una verso il muro, il gruppo di scarico o "Batteria" da molti comunemente chiamato CATIS dal nome dell'azienda che li fabbrica www. L'altra più verso di noi è il rubinetto con galleggiante o più semplicemente "Galleggiante" che serve ad effettuare il riempimento della vasca. Entrambi i pezzi possono logorarsi con il tempo e cominciare a perdere ed in entrambi i casi l'effetto è lo stesso, si sente un rumore di acqua che scorre e si vede un rigagnolo d'acqua che scende nel WC.

Un metodo empirico per stabilire con una certa approssimazione quale dei due pezzi è da riparare è quello di guardare il livello dell'acqua sopra la batteria che ha la forma mostrata nel disegno.

Se l'acqua arriva al di sopra dell'ansa es. A è il rubinetto con galleggiante da sostituire, altrimenti es.


simile