Adsboel.net

Adsboel.net

Valvola scarico termico con reintegro

Posted on Author Shatilar Posted in Internet

Valvola di scarico termico, ad azione positiva, con reintegro incorporato. Per generatori a combustibile solido. Pmax d'esercizio: 6 bar. Tmax d'esercizio: °​C. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato per generatori a combustibile solido, con manopola per spurgo manuale. Pmax d'esercizio: 6 bar. Tmax di. Al raggiungimento della temperatura di esercizio la valvola si apre permettendo lo scarico dell'acqua calda presente in caldaia ed il reintegro con acqua fredda. La valvola di scarico termico viene utilizzata per salvaguardare la sicurezza negli impianti di riscaldamento con generatori di calore a combustibile solido.

Nome: valvola scarico termico con reintegro
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 12.61 Megabytes

Il dispositivo integra in un unico blocco una valvola di scarico termico e una valvola di carico che operano simultaneamente a comando di un sensore a distanza del tipo a sicurezza positiva. La presenza del reintegro, in caso di intervento della valvola, garantisce la circolazione dell acqua in fase di esaurimento del combustibile, salvaguardando l integrità del generatore.

In caso di avaria dell elemento sensibile 5 6, la valvola esercita le stesse funzioni sopradescritte in modo continuo. Il bollino termometrico 7 posto sul sensore segnala l eventuale superamento della temperatura massima consentita di 110 C. Il pozzetto del sensore di temperatura 6, fornito insieme alla valvola, va montato sulla tubazione di mandata ad una distanza non superiore a 0,5 m dal generatore oppure nel punto più alto della caldaia e comunque prima della tubazione di scarico.

E obbligatorio l utilizzo del pozzetto a corredo della valvola. Per poter controllare al meglio la pressione in ingresso, è consigliabile prevedere un gruppo di caricamento normalmente aperto sulla tubazione di carico della valvola tarato alla pressione di funzionamento dell impianto.

Dispositivi di sicurezza, protezione e controllo CAP. Tubo di sicurezza e tubo di carico Il generatore di calore, negli impianti a vaso aperto, deve essere collegato ad un tubo di sicurezza e ad un tubo di carico secondo lo schema della Figura 1. Il dimensionamento del tubo di carico è indicato al successivo punto 1.

Deve essere prevista una tubazione di riempimento carico o direttamente nel vaso di espansione Figura 1 o nella parte inferiore del generatore di calore tramite gruppo di riempimento Figura 2. Il tubo di sicurezza deve mettere in comunicazione la parte più alta del generatore con l'atmosfera e non presentare contropendenze, salvo il tratto destinato a sboccare nella parte superiore del vaso di espansione.

Il diametro interno del tubo di sicurezza deve essere non minore di: con un minimo di 18 mm Q è la potenza nominale del o dei generatori espressa in kW.

Il tubo di sicurezza non deve avere alcun organo di intercettazione totale o parziale. Il tubo di carico non deve avere alcun organo di intercettazione totale o parziale.

Al fine di evitare qualsiasi tipo di malfunzionamento dovuto alla presenza di impurità, è consigliabile installare un filtro a Y ispezionabile sull ingresso della presa di carico. Occorre prevedere un controllo periodico dello stato di pulizia e intasamento del filtro.

Consigliata l installazione di un filtro a basse perdite di carico dotato di organi di controllo dello stato di pulizia per consentire la verifica funzionale in fase di lavoro es. Per potenze complessive superiori a 35 KW occorre prevedere gli opportuni dispositivi di sicurezza secondo la normativa vigente.

Fluidi di impiego acqua, soluzioni glicolate. Pressione massima di esercizio 6 bar. Temperatura di taratura 100 C 0-5 C. Campo di temperatura di esercizio C. Campo di temperatura ambiente 1 50 C.


simile