Adsboel.net

Adsboel.net

Come liberare scarico lavello cucina

Posted on Author Shaktibei Posted in Multimedia

Sale e bicarbonato Ecco uno dei rimedi più semplici a cui ricorrere in caso di. Che si tratti del lavabo della cucina, del bagno o dello scarico della doccia capita a tutti di trovarsi a fare i conti con l'incombenza di dover sturare un lavandino. Basta poco per sturare gli scarichi in maniera naturale e low cost Un lavandino otturato, in bagno, in cucina, in un quasiasi lavello, è un. Metodo 1 di 3: Liberare uno Scarico in Cucina Usando una Ventosa.

Nome: come liberare scarico lavello cucina
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 21.88 MB

Scritto da Raffaello il 4 anni fa 0 2 min di lettura Facebook Pinterest LinkedIn Essendo il lavandino uno dei sanitari più utilizzati, non è infrequente che il suo scarico si intasi, anche perché, a differenza della piletta della doccia o di quella del lavello della cucina, non possiede una piletta dotata di griglia di protezione o di un cestello estraibile in grado di limitare il problema. Consigli pratici per disintasare il lavandino di casa Schiuma da barba, saponi e capelli sono alcune delle cose che possono maggiormente causare inconvenienti di questo tipo.

Quando accade non dobbiamo disperarci! Tra questi ultimi il più conosciuto ed utilizzato è senza dubbio lo sturalavandino a ventosa. Altri attrezzi similari, sono sicuramente la pistola, e la pompa sturalavandini.

Utilizzo di uno sturalavandino Molto utilizzata da decenni è anche la molla sturalavandini. Rimedi alternativi per sturare il lavandino Prodotti chimici Con molta cautela e adeguatamente protetti guanti sulle mani e mascherina possiamo utilizzare la soda caustica.

'+nodupH1.html()+'

Crea un composto con un bicchiere di aceto e mezzo di bicarbonato. Poi versa nello scarico con due bicchieri di acqua bollente.

Dopo aver versato il tutto, prova a fare pressione con lo sturalavandini. Sturare col detersivo… o la Coca Cola In casa saponi come detersivi per piatti, shampoo e bagnoschiuma non possono mai mancare.

Nel caso di un lavandino otturato questi prodotti possono aiutarti a sturare il lavandino naturalmente e in breve tempo. Al mattino riempi una pentola con acqua e portala a bollore. Questi due ingredienti, una volta uniti, danno vita ad una potente sgorgante che si rivela utile per liberare lo scarico dell lavello.

Tuttavia, se il problema persiste basterà aumentare le quantità degli ingredienti, versando anche un intero bicchiere di bicarbonato ed almeno mezzo litro di aceto nello scarico.

Bicarbonato di sodio, sale e aceto Un altro metodo per sturare il lavandino della cucina è quello di unire i due rimedi precedenti, creando una miscela ancora più potente ed efficace. Basterà versare nello scarico della cucina del sale grosso, del bicarbonato ed aceto, dosando le quantità in base alla persistenza del problema.

Sale grosso ed aceto bianco di vino Per gli ingorghi meno intensi basta utilizzare del sale grosso ed aceto bianco.

Questo rimedio farà tornare il lavandino della cucina pulito in modo naturale, senza danneggiare le tubature.

Soluzioni per sturare il lavello

Generalmente i tubi, soprattutto della cucina, possono ostruirsi a causa di residui di grasso o cibo che si accumulano man mano che si lavano i piatti.

Partiamo dalla ventosa sturatubi, uno dei primi strumenti che vengono in mente quando si presenta la seccatura di uno scarico bloccato, e che in genere consente di risolvere facilmente la situazione se non si tratta di ostruzioni importanti.

Esistono inoltre diverse soluzioni naturali che possiamo usare per tentare di sturare i tubi intasati. Ve ne proponiamo due: la prima è sale e bicarbonato, la seconda è aceto e bicarbonato.

I metodi descritti in questo articolo possono aiutarti a risolvere autonomamente il problema di una tubazione intasata. Inoltre, prevenire è meglio che curare: perché quindi non adottare piccole accortezze quotidiane, che possono evitare spiacevoli seccature?


simile