Adsboel.net

Adsboel.net

Pulizia interna collettori di scarico

Posted on Author Mezikree Posted in Musica

Pulizia interno collettori scarico. Messaggio da MOTORPUNX» lunedì 5 luglio , Ho dei colli di scarico DC che sono un po' schiacciati,e vorrei montarli. Secondo voi ha senso approfittare per dargli uan pultia interna (la moto ha 7 La soluzione definitiva per pulire i tubi di scarico comunque. adsboel.net › forum › aeromodellismo-volo-scoppio › Su suggerimento di un amico ho messo scarico e collettore nel forno per far sciogliere eventuale olio di ricino all'interno ma non è servito a nulla.

Nome: pulizia interna collettori di scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 25.31 MB

Vediamo quindi come procedere ad una loro pulizia, senza bisogno di ricorrere ad un costoso carrozziere a cui ci si potrà rivolgere solo in casi più gravi. Anzitutto dobbiamo lavare per bene la moto, utilizzando un detergente specifico, WD e Liqui Moly ne producono di ottimi , pulito per bene, è facile che rimangano ancora le macchie di catrame oppure di insetti bruciati sui collettori.

Se i collettori di scarico sono del tipo in acciaio o anche titanio non verniciato o cromato, possiamo utilizzare il comune Smac Acciaio, qualsiasi prodotto per pulire i lavelli in acciaio o un prodotto più specifico come il Sidol. Molto valido anche il rinnova cromature della Arexsons. Basta applicare i prodotti e strofinare a fondo con un panno in cotone. Altrettanto utili sono i prodotti togli calcare per lavelli in acciaio, o ancora meglio le creme per lucidare i piani di cottura in acciaio.

Quali utensili e accessori utilizzare per pulire la marmitta della tua moto Ma prima di addentrarci nei trucchi e metodi per tenere sempre pulita e lucida la tua marmitta, è giusto assicurarsi che tu abbia tutti gli strumenti che servono per eseguire un ottimo lavoro.

Detto questo, siamo pronti per procedere! Pulizia Esterna Innanzitutto, sarà necessario smontare la marmitta, assicurandosi che il motore della moto sia freddo per non incorrere in scottature. Per lavorare più agevolmente, sarà necessario poggiare la moto su un fianco e quindi a terra, facendo molta attenzione a non graffiare la carrozzeria.

Una volta smontata la marmitta, dovrete utilizzare la carta vetrata a grana fine o doppia per carteggiare tutto il corpo. Quando avrete terminato quest'operazione, non scordatevi di passare una buona mano di pasta abrasiva e, per prevenire la ruggine, una di trasparente lucido.

La vostra marmitta sarà pronta per far risaltare tutta la sua bellezza!

In questo caso potete acquistare al supermercato delle pagliette di tipo non abrasivo costituite da delicatissimi fili stratificati e rimuovere lo sporco residuo. Questo procedimento vi consente, utilizzando materiali che non danneggiano in alcun modo il collettore, di giungere al risultato desiderato.

Ripetete a cadenza annuale la pulizia per far si che le successive manutenzioni non siano difficoltose. Non vi resta che montare in sella alla vostra moto godendovi non solo il suo splendore, ma anche l'aria pulita senza quegli odori nauseabondi che di solito provengono dai collettori trascurati.

Potrebbe interessarti anche.


simile