Adsboel.net

Adsboel.net

Scaricare vetrini istologia

Posted on Author Zulugis Posted in Rete

  1. Caricato da
  2. Modulistica per gli utenti
  3. Aperio ImageScope

Categoria: Vetrini Microscopica-Istologia. Ordina per: Predefinito | Nome | Autore | Data | Click. info Registrati o effettua il login per scaricare i file di questa. Vetrini e immagini mancanti a lezione: materiale complementare per una corretta comprensione dei vetrini istologici mostrati all'esame. Preparati istologici e micrografie: Amleto De Santanna ottenuti da reperti e preparati istologici presenti nella Sezione di Istologia del Dipartimento di Medicina. RichiestaEsame Istologico Ritiro Vetrini o Biocassette. Questo sito usa i cookies per darti una migliore esperienza nella navigazione. Continuando accetti la.

Nome: scaricare vetrini istologia
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 67.18 MB

SC Anatomia e Istologia patologica Attività Esami citologici da agoaspirazione, esami citologici urinari, versamenti, broncoaspitari, pap test. Esami criostatici Determinazione dei fattori prognostici del carcinoma della mammella e del carcinoma dello stomaco mediante indagini immunoistochimiche Ricerca della espessione immunoistochimica di PDL1 nel carcinoma del polmone predittiva di risposta alla immunoterapia Esami di citogenetica costituzionale pre e post natale.

Biopsia liquida, che esguita in pazienti con neoplasia polmonare, studia lo stato mutazionale di EGFR dopo estrazione di DNA circolante da plasma. Esami di biologia molecolare costituzionale ricerca X fragile e microdelezioni cromosoma Y. Principali patologie esaminate Emolinfopatologia, patologia chirurgica oncologica, neuropatologia.

Tessuto connettivo denso con fasci di fibre intrecciate Stesso discorso del vetrino precedente, anche qui la colorazione specifica per le fibre collagene. I tralci di fibre sono enormi confrontati con le poche cellule connettivali presenti al centro del vetrino e questo porta dritto alla diagnosi di connettivo fibroso denso.

Caricato da

I fasci sono intrecciati perch non presentano landamento tipico dei fasci incrociati n di quelli paralleli diagnosi per esclusione. Dare importanza alla colorazione intensa dei tralci e alla loro grandezza. Tessuto connettivo fibroso denso a fasci di fibre parallele tendine o legamento Tipico esempio di connettivo fibroso denso a fasci paralleli: landamento delle fibre altamente ordinato la parte centro-superiore quasi sicuramente si sfibrata con la preparazione del vetrino.

Si vedono poche cellule tenociti e anche la sostanza fondamentale poco rappresentata.

Notare i nuclei molto allungati dei tenociti. A destra: epitelio ghiandolare esocrino acini A sinistra: tessuto adiposo con macrofagi Ghiandola esocrina a secrezione sierosa. Si possono notare da una parte gli acini sierosi fittamente stipati mentre dall'altra del tessuto adiposo, riconoscibile dalla grandi cellule con citoplasma non colorato e nucleo schiacciato ai bordi.

Cartilagine ialina in alto a sinistra: pericondrio Si riconoscono chiaramente i condrociti con il loro aspetto coartato, organizzati in gruppi isogeni. Tessuto osseo lamellare osteonico preparato per decalcificazione Tessuto osseo lamellare osteonico, preparato per decalcificazione. Si riconoscono gli osteociti e i canali di Havers,e i profili concentrici.

Modulistica per gli utenti

Nessun Volkmann. Tessuto osseo lamellare osteonico preparato per usura Tessuto osseo lamellare osteonico, preparato per usura. Si vedono bene le lacune osteocitarie che formano cerchi concentrici intorno ai canali di Havers.

Probabile Volkmann nel centro. Tessuto osseo lamellare osteonico preparato per usura Stessa descrizione del vetrino precedente. Foto venuta un po' male, tessuto osseo lamellare osteonico, preparato per usura.

Probabile Volkmann a destra. Ossificazione endocondrale A sinistra: trabecole miste di osso e cartilagine; A destra: cartilagine metafisaria Osso in crescita con piastra metafisaria in alto a dx.

Lo specillo indica una trabecola di tessuto osteoide, circondata da midollo osseo pieno di celluline ematopoietiche. Nella piastra si vedono bene le cellule cartilaginee ipertrofiche e, con un po' di fantasia, la cartilagine seriata. In alto: ghiandola follicolare endocrina In basso: tessuto adiposo La colorazione da suicidio forse osmio. Il nostro laboratorio propone una refertazione istologica all'avanguardia con format grafico e particolari. I referti sono eseguiti in accordo con le linee guida internazionali di istopatologia e correlati di immagini fotografiche.

Oggi è divenuta fondamentale la tecnica dell'immuno-istochimica che si è rilevata altamente specifica sfruttando la reazione antigene-anticorpo ci consente di valutare ogni specifica proteina presente nel tessuto e la sua natura. Prima di procedere all'inclusione è dunque necessario allontanare la componente acquosa utilizzando dell'alcol, che è anch'esso insolubile in paraffina: una volta allontanata l'acqua, si procede alla rimozione dell'alcol attraverso sostanze quali benzene o xilene erroneamente chiamati benzolo e xilolo non avendo gruppi idrossilici.

Quest'ultimo processo è chiamato diafanizzazione, in quanto il tessuto immerso in xilene diventa trasparente. Sezionamento[ modifica modifica wikitesto ] Taglio delle sezioni al microtomo Perché un tessuto possa essere osservato al microscopio ottico, deve essere sufficientemente sottile da permettere alla luce di attraversarlo.

Aperio ImageScope

Per ottenere questo risultato, prima dell'esame microscopico i tessuti vengono suddivisi in sezioni sottilissime, tramite uno strumento chiamato microtomo o ultramicrotomo per sezioni da microscopia elettronica.

Le sezioni, poste in acqua calda per ammorbidire la paraffina, vengono raccolte sui vetrini Colorazione automatizzata delle sezioni sui vetrini Dopo colorazione le sezioni su vetrino vengono coperte con un vetrino coprioggetto Preparati istologici pronti per l'osservazione al microscopio Un altro passaggio fondamentale per permettere lo studio dei tessuti al microscopio è la colorazione. I tessuti animali, infatti, sono nella maggior parte dei casi incolori perché costituite in gran parte di acqua e prive di pigmenti e trasparenti, tanto da risultare pressoché invisibili al microscopio ottico.

Esistono comunque molti altri composti, in grado di colorare organelli cellulari anche molto specifici. Oltre ai coloranti tradizionali, negli ultimi anni hanno preso piede anche le tecniche della immunoistochimica per individuare e distinguere i diversi componenti cellulari: queste tecniche, che risultano molto utili per evidenziare singole classi di molecole all'interno della cellula, prevedono l'uso di anticorpi opportunamente trattati, in grado di legare e visualizzare specifiche proteine, lipidi o carboidrati.

Congelamento[ modifica modifica wikitesto ] Criostato-microtomo Una tecnica alternativa alla fissazione e all'inclusione è il congelamento freezing ; con questo metodo, le cellule vengono appunto congelate, tramite varie tecniche, divenendo al contempo sia resistenti alla decomposizione, sia sufficientemente consistenti per essere analizzate.

Le cellule congelate possono poi essere scongelate al momento dell'analisi, o possono essere tagliate mentre sono congelate criomicrotomia o dopo eliminazione dell'acqua freeze-drying o freeze-substitution. Questa tecnica permette anche di congelare cellule vive le quali, una volta scongelate con gli opportuni metodi, sono ancora vitali. Questa tecnica presenta tanto dei vantaggi quanto degli svantaggi.


simile