Adsboel.net

Adsboel.net

Scarica forcella scooter

Posted on Author Gazuru Posted in Sistema

  1. Sport Heritage
  2. Recommended Posts
  3. Forcella (moto)

Ciao il mio jog credo abbia la forcella un po' scarica,modello ha quasi 7 anni e anche se tenuto bene ogni tanto capita un problema. adsboel.net › watch. 2)Molla forcella scarica: in tal caso succede che nelle sconnessioni la forcella questo problema sussisteva gia quando lo scooter era nuovo feci presente la. Insomma come capisco se la forcella è scarica? am: Località: Cagliari - Capoterra: Modello scooter o moto: ex B K7,K8 ora L3.

Nome: scarica forcella scooter
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 66.81 MB

Il difetto che descrivi potrebbe essere causato da diversi fattori: 1 ghiera del cannotto di sterzo non sufficientemente serrata. In questo caso come proccedere: a mettere il motorino sul cavalletto centrale b sollevare l'avantreno con un sollevatore 8anche per auto va bene c afferrare con entrambe le mani la forcella all'altezza dell'attacco ruota e provare a spingere l'asse ruora in avanti e indietro.

Senza il peso del motorino sulla ruota stessa se c'è gioco te ne accorgi subito. In questo caso puoi provare ad aggiungere degli spessori all'interno della forcella sicuramente già ce ne sono è una cosa normale oppure puoi sostituire la molla.

Trovandoti con l'idraulica smontata potresti provarew anche a mettere un olio più duro che sicuramente migliora la risposta dell'ammortizzatore. Se ti procuri il manuale d'officina del tuo mezzo di sicuro c'è indicato come smontare tutto e i limiti di usura della molla stessa 8sostanzialmente la misuri e se è più corta di un tot la cambi 3 caso difficile: foderi ovalizzati o boccole ovalizzate.

A furia di prendere fossi sconnessioni ecc.

La diversa produzione comporta una risposta diversa sulle sospensioni.

Sport Heritage

Adesso che abbiamo capito come scegliere l'olio giusto, possiamo procedere al suo acquisto. Per prendere dimestichezza con le grandezze enunciate, potreste confrontare le due schede proposte olio originale e olio da me scelto per vedere se avete compreso il meccanismo.

Prima fase - Smontaggio parti accessorie Basta teoria, adesso si parte. Mettete lo Scarabeo sul cavalletto centrale e posizionate sotto alla scocca un sostegno per non farlo cadere in avanti. Poi levate la ruota facendo attenzione a separare il rimando del contakm in basso e il fermaglio del cavo sul fodero: A questo punto possiamo smontare il parafango anteriore.

Svitatela: Adesso è possibile con molta delicatezza sfilare verso il basso il parafango. Poi allentate il perno in alto con la stessa chiave: A questo punto lo stelo è svincolato ma viene tenuto in sede da un seeger che toglieremo con un piccolo cacciavite, agendo dal di sopra della piastra.

Attenzione, il seeger viene via molto facilmente, sorreggere lo stelo altrimenti cadrà per terra: Perfetto gli steli sono liberi. Possiamo finalmente procedere allo loro revisione.

Recommended Posts

Terza fase - revisione forcella Prima di cominciare, diamo uno sguardo all'esploso sottostante, per avere un'idea di massima dell'ordine con cui bisognerà procedere.

Per effettuare questa operazione che è la più delicata di tutto il lavoro, o si è in due, o si utilizza una morsa da banco avendo cura di foderare le estremità con degli spessori in gomma es.

Riprendere la lettura della guida in prossimità di questo simbolo. La forcella invece, quella della AT, è un componente "aperto", cioè c'è un certo volume d'aria a diretto contatto con l'olio, il fodero fa da bicchiere con lo stelo che vi si "tuffa" dentro. Quindi niente entra a contaminare, l'olio, il livello molto alto evita la formazione di bolle per emulsione nella parte bassa dove ci sono i fori calibrati.

Si scalda anche poco, dato il quantitativo considerevole e la superficie di scambio termico che c'è con l'esterno. Quindi di quanto decade effettivamente?

Sarà facile individuare il caso che più si avvicina al comportamento della propria motocicletta e seguire, quindi, le relative indicazioni. La moto è rigida in rettilineo e tende a saltellare sulle asperità del terreno.

Il precarico e il freno in compressione sono troppo elevati. Le ruote non copiano seguono le asperità.

Forcella (moto)

Il precarico delle molle è troppo elevato. La moto tende a ondeggiare nei curvoni veloci.

In frenata la moto si scompone abbassandosi eccessivamente davanti e sbandando con la ruota posteriore. Le molle della forcella sono poco precaricate e il freno in compressione è insufficiente. La frenatura in estensione è eccessiva o insufficiente.


simile