Adsboel.net

Adsboel.net

Scarico a muro

Posted on Author Vogis Posted in Sistema

  1. Cassetta di scarico del wc: come funziona?
  2. I prodotti più visualizzati in Cassette wc
  3. Vaso a terra con scarico a parete Idro

Lo scarico a parete (modello P) può essere usato con qualsiasi tipo di sanitari e wc sospesi, a pavimento e filomuro. Il collegamento alla colonna. Compra ora scarico wc a parete a basso prezzo | Spedizione rapida illimitata per clienti Prime | Guarda cosa scrivono altri clienti riguardo scarico wc a parete su. WC a Muro con Sciacquone Nascosto in Ceramica Bianco. VIDAXL Vaso e cassetta monoblocco in ceramica bianca scarico a muro ideale per disabili. sanitari scarico parete wc in stock. Vasta scelta, promozioni e consegna rapida in tutta Italia. Pagamento sicuro.

Nome: scarico a muro
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 67.73 Megabytes

Ti sei mai chiesto come funziona la cassetta di scarico del wc? Nessun problema: te lo spieghiamo oggi sul nostro blog! Come funziona la cassetta di scarico del wc?

La cassetta di scarico del wc è uno degli elementi più problematici di un bagno: rumorini, ingorghi, blocchi possono mandarci subito in tilt, soprattutto perché, molto spesso, non conosciamo neanche come funziona.

Ecco subito la spiegazione.

In Francia era legale anche fare lo scarico a parete solo se la stufa era ermetica. Un modo quindi meno pericoloso per montarti la stufa senza canna fumaria sarebbe quello di fare almeno di 2 metri di tubo INTERNO che fanno fa piccolo tiraggio naturale e se salta la luce i fumi vanno comunque fuori.

Attenzione che comunque non è a norma.

Cassetta di scarico del wc: come funziona?

Se non mi montano in modo regolare non è colpa mia. Quando tu non vuoi fare il lavoro a norma, o semplicemente non lo sai, non puoi sentirti salvo perché sei stato vittima. Se guidi una macchina senza patente, non puoi dire che non lo sapervi che serviva oppure che il concessionario non te la detto.

Fino a quando non hai la patente non puoi guidare.

Si salva chi ha preso la stufa prima del 2013! I primi che hanno comprato la stufa a pellet scaricavano a parete perché era totalmente fuori dal funzionamento della stufa a legna che non era chiaro quello faceva. In altre parole La stufa a legna non ha il motorino fumi e va a tiraggio naturale. La stufa a legna è come una donna, la canna deve tirare scusate la battuta.

La stufa a legna quindi doveva andare a tetto perché se no non funzionavano. Mentre la stufa a legna funziona anche senza tiraggio e quindi secondo tanti potevi scaricare a parete perchè tanto funzionava lo stesso.

Non è detto che se funziona sia anche sicura! Lo scarico dei prodotti della combustione deve avvenire a tetto. È vietato lo scarico diretto a parete o verso spazi chiusi anche a cielo libero. Ma io abito da solo in campagna! Vediamo come devi comportarti nel caso di rifacimento del bagno. Ristrutturare bagno per come lo abbiamo definito nel paragrafo precedente rientra nella categoria di Manutenzione Straordinaria. Quindi il responsabile per la sicurezza è necessario.

Nessuna impresa e spesso nemmeno i tecnici te ne parleranno finchè non sarà il momento di affrontarli ma tu puoi evitare di arrivare impreparato.

Problema 1: quanto massetto hai sotto il pavimento? Una cosa che avrai notato sicuramente è che, da qualche parte, è presente uno scalino che divide il bagno in due parti: una più alta e una più bassa. In sostanza i tubi che hai sotto il pavimento non possono essere perfettamente orizzontali ma devono essere leggermente inclinati. A partire da questo pozzetto un tubo, che naturalmente deve essere sempre in pendenza, va ad innestarsi nella colonna fecale.

Perché il wc non viene innestato in questo pozzetto? Il tubo che esce dal wc ha un diametro maggiore di quello che esce dagli altri sanitari, penso che sia semplice immaginare il motivo. Quindi non risulta conveniente convogliarlo verso un pozzetto insieme agli altri scarichi, ma è molto più pratico immetterlo direttamente nella fecale. Tutto questo insieme di impianti composto da tubazioni e pozzetto viene sempre posizionata a pavimento e, nel suo punto di maggior spessore, solitamente arriva ad occupare fino a 15 centimetri.

E qui sorge il problema: tutti i palazzi realizzati fino a non più di 20 anni fa hanno sempre previsto dei massetti di spessore molto inferiore ai 15 centimetri in realtà anche quelli nuovi raramente raggiungono questi spessori. E più indietro si va nel tempo quindi più è vecchio il palazzo in cui è presente il bagno da ristrutturare più diminuisce lo spessore dei massetti, per arrivare a spessori pari al minimo indispensabile per posare il pavimento parliamo anche di soli 3-4 cm.

A livello di costi non varia molto, si tratta di pochi centimetri di cemento leggero, invece varia molto a livello estetico. E se devo dirtela tutta: dividere il bagno in una zona bassa e una zona alta spesso rende molto più bello il tuo bagno. Quindi una necessità tecnica che si traduce in un miglioramento estetico. Il muro è abbastanza spesso? So che ti sembra una domanda assurda ma seguimi. Il wc che attualmente hai in bagno ha la vaschetta di scarico posizionata a vista in alto?

Oppure è posizionata a vista proprio dietro il wc? Questa vaschetta effettivamente non è molto spessa, solitamente intorno ai 10 centimetri ormai anche qualcosa in meno ma molti anni fa si usava costruire anche le pareti dei bagno con mattoni spessi 8 centimetri a cui venivano aggiunti due strati di intonaco per arrivare ad uno spessore complessivo di circa 11 centimetri.

Le soluzioni ci sono e sono varie: Potresti far realizzare una controparete da addossare a quella esistente fatta con tavelle sottili da 3 centimetri. In questo modo eviti di toccare il muro retrostante Potresti scegliere un wc con una cassetta esterna di design.

Ormai ci sono soluzioni molto belle esteticamente 3.

I prodotti più visualizzati in Cassette wc

Cosa devi vedere per prima quando entri in un bagno? Quando entri in un bagno la prima cosa che vedi non deve MAI essere il wc e il bidet plus. Quindi la cosa più vicina alla porta, o la prima cosa che si vede, dovrebbe essere proprio il lavabo. Se non riesci a trovare nessuna soluzione per mettere il lavabo vicino alla porta allora prova a metterci la vasca o la doccia che sono comunque spesso due oggetti belli da vedere.

La posizione ideale è vicino alla finestra. Il motivo credo che potrai immaginarlo da solo: gli odori escono più velocemente dalla stanza.

Anche in questo caso non sempre è possibile, in ogni caso cerca di metterlo il più vicino possibile alla finestra. Capita spesso infatti che, per ragioni di spazio, tu sia costretto a mettere la doccia o la vasca vicino alla finestra. In questo caso vicino alla doccia metti il wc.

La doccia o la vasca dove la metto?

Vaso a terra con scarico a parete Idro

In questa soluzione devi fare attenzione che lo spazio di fronte alla doccia sia sufficientemente largo per passarci agevolmente. Una terza soluzione, che è quella che consente una maggiore ottimazione degli spazi in molti casi, è quella di inserire la doccia nel punto in cui non penseresti mai: sotto la finestra.

Anche in questo caso è una soluzione ottimale per i bagni stretti e lunghi, infatti riesci ad avere una doccia molto ampia larga quanto tutto il bagno e che non da fastidio.

I due esempi tipici Naturalmente ci sono moltissimi possibili variabili, e tutto dipende realmente dalla forma e dimensione del tuo bagno, quindi va quasi sempre studiata una soluzione ad hoc.


simile